Scelta l’immagine per il manifesto ufficiale della competizione artistica che in Alto Adige coinvolge centinaia di studenti.

 

(Bolzano 25/11/2017) – Festival Studentesco, ora i giochi sono veramente aperti: i primi 25 punti in palio sono andati all’istituto Torricelli. E questo per il secondo anno consecutivo. Anche un anno fa infatti era stato il liceo scientifico di via Rovigo ad aggiudicarsi i primi 25 punti in palio per il bozzetto del Festival e aveva poi trionfato, lo scorso aprile, vincendo la competizione. Accadrà anche quest’anno? Impossibile a sapersi ma ora il Festival Studentesco numero 48 è ufficialmente iniziato. Venerdì sera, 24 novembre, al Centro Giovani Vintola, è stata scelta l’immagine che accompagnerà la 48ma edizione del Festival Studentesco, la manifestazione che in tutta la provincia coinvolge centinaia di ragazzi e ragazze delle scuole superiori in una vera e propria gara artistica, tra musica, ballo, pittura e molto altro. Come ogni anno la scelta del bozzetto che comparirà sul manifesto ufficiale del Festival ha rappresentato il «kick-off» della competizione. Infatti, tutte le 18 proposte consegnate ieri sera sono state realizzate dagli studenti delle varie scuole in gara con l’obiettivo di portare a casa i primi punti.

 

Il bozzetto vincitore è stato creato da Francesco Toldo, rappresentante del Liceo Torricelli: «È la fotografia di una ragazza che, con la schiena inclinata indietro e una mano appoggiata sui fianchi, regge in mano un megafono cantando a voce alta» ha spiegato con entusiasmo il giovane vincitore. Oltre per la sua buona realizzazione tecnica, l’immagine è stata scelta per il suo alto impatto visivo e per il fatto che trasmette la vivacità e l’energia del Festival. «Ora – ha sottolineato Elisa Weiss, presidente di Artist Club, l’associazione di volontari che organizza la manifestazione – i giochi sono veramente aperti. In molte scuole le prove di spettacoli ed esibizioni artistiche sono già iniziate e oggi hanno fatto l’iscrizione anche i ragazzi nella disciplina «cantanti solisti». Gli studenti sono estremamente motivati e stasera hanno avuto l’occasione di raccogliere i primi punti per la propria scuola, avvicinandosi un po’ di più all’ambito trofeo».

 

«Nella scorsa edizione siamo riusciti ad arrivare al terzo posto — ha detto Giulia Porroni, studentessa al IISS Galilei — e questa volta puntiamo ancora più in alto. Il percorso di preparazione è molto impegnativo ma l’emozione che crea il Festival è veramente unica ed è una grande soddisfazione realizzare insieme ai compagni di classe un proprio progetto creativo».